Con il maestro Ennio Morricone ci lascia un artista che ci ha fatto sognare, rabbrividire, gioire. Un uomo che ci ha inorgoglito come italiani e con le sue note rimarrà nei nostri cuori e soprattutto nella storia. Ma ci lascia anche un artigiano, come lui stesso amava definirsi, uno straordinario artigiano del suono che come molti suoi colleghi meno noti conduceva una vita appartata, schiva, dedicata alla famiglia e al lavoro. Un artigiano che possedeva tutte le qualità e sapeva usare tutti gli strumenti del suo mestiere. E proprio in quanto tale lo abbiamo premiato nel 2013 nell’ambito della Chioma di Berenice, la manifestazione che organizziamo da molti anni. Addio, maestro Morricone. Addio, principe degli artigiani”.

Lo ha dichiarato Sergio Silvestrini, segretario generale della CNA.