CONAI informa che dal 1° luglio 2020 sarà obbligatorio presentare la domanda di adesione al Consorzio esclusivamente attraverso il servizio “Adesione online” dal portale impresainungiorno.gov.it, disponibile direttamente dal sito internet www.conai.org, utilizzando la Carta Nazionale dei Servizi (CNS) con PIN attivo, oppure le credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).

Il servizio Adesione on line può essere utilizzato anche per comunicare variazioni anagrafiche (intervenute dopo l’adesione) o il recesso. In caso di recesso, la comunicazione deve essere effettuata prima della cancellazione dell’impresa dal Registro Imprese.

Fino a tale termine resteranno attivi i canali tradizionali per l’invio della modulistica di adesione e variazione dati (PEC e posta raccomandata A.R.).

L’adesione online a CONAI può essere effettuata anche da un soggetto terzo, purché munito di delega rilasciata dall’impresa consorzianda o di copia del documento di identità del legale rappresentante di detta impresa.

Con questa modalità, i dati anagrafici vengono automaticamente valorizzati riprendendo quelli presenti nel Registro Imprese.

Il pagamento della quota di partecipazione può avvenire con bonifico bancario, bollettino postale o carta di credito. Quest’ultima è l’unica valida per il pagamento cumulativo di più adesioni.

In merito all’adesione, ricordiamo che da quest’anno è stata introdotta la possibilità di un’ammissione semplificata al CONAI per i produttori o utilizzatori di imballaggi con ricavi complessivi annui delle vendite e delle prestazioni non superiori a 500.000 Euro (nell’ultimo esercizio chiuso al momento dell’adesione), i quali potranno scegliere di aderire al CONAI attraverso l’associazione di categoria alla quale partecipano.
L’ammissione semplificata vale anche per le imprese agricole che, non essendo tenute, vogliono partecipare volontariamente a CONAI.

Sull’impresa, comunque, continuano a gravare gli adempimenti sul CAC, per i quali la nuova Guida CONAI indica di inviare una scheda anagrafica (pag. 26 del Vol. 2) da parte dei produttori di imballaggi e utilizzatori, ai fini delle dichiarazioni e/o delle richieste di esenzione/rimborso del CAC.

Sulle modalità operative vi ribadiamo le indicazioni che abbiamo fornito quando è stata pubblicata la nuova Guida CONAI 2020, in attesa di chiarimenti ufficiali da CONAI che abbiamo richiesto:

  • La nuova procedura vale solo per le nuove imprese e non per quelle già iscritte.
  • L’adesione avviene in automatico, l’impresa associata è di fatto iscritta senza obbligo di versare la quota di adesione, ma nel caso di azienda che ha un obbligo dichiarativo / contributivo, perché produce o importa imballaggi vuoti o importa merci imballate, anche se inquadrabile nella fascia di esenzione dal CAC, deve inviare al CONAI una scheda contenente la propria anagrafica.
  • Riteniamo che l’accesso all’ammissione semplificata sia consentito anche alle aziende esistenti che si regolarizzano d’ora in poi rispetto all’obbligo di adesione, mentre rispetto agli obblighi dichiarativi/contributivi tali imprese invieranno la scheda anagrafica anche se inquadrabili nella fascia di esenzione dal CAC.
  • In caso di controlli si potrà esibire la tessera di adesione all’Associazione di categoria di riferimento.
  • Nel caso di adesione tramite l’associazione, le aziende rinunciano alla rappresentanza in assemblea.

Riportiamo in allegato una guida di CONAI inerente questa nuova procedura di adesione.

Clicca QUI per scaricare la guida all’utilizzo del servizio adesione online

 

Fonte: CNA Interpreta, Mara Zavatti; Forum Conai e sito Conai

Tag: