Si è aperto questa mattina il tavolo per il rinnovo del Contratto collettivo nazionale di lavoro area alimentazione-panificazione.

La sede della CNA Nazionale ha ospitato le altre organizzazioni datoriali e FLAI-CGIL, FAI-CISL e UILA-UIL per discutere insieme del CCNL che si applica ai dipendenti delle imprese artigiane e non artigiane del settore alimentare che occupano fino a 15 dipendenti, e ai dipendenti delle imprese della panificazione. Il contratto era, infatti, già scaduto il 31 dicembre 2018.

Nel corso dell’incontro, le organizzazioni sindacali hanno illustrato i contenuti della piattaforma rivendicativa per il rinnovo del Contratto collettivo nazionale che si applica ad una platea di circa 30mila imprese e oltre 100.000 addetti.

Nella delegazione trattante per la CNA erano presenti Mirco Della Vecchia, presidente nazionale di CNA Agroalimentare, Gabriele Rotini, responsabile nazionale, Lauro Borsato, responsabile politiche del lavoro CNA Emilia Romagna, Maurizio De Carli, responsabile del Dipartimento Relazioni Sindacali e Angelo Cicerone, Ufficio politiche contrattuali.