Rifiuti: nuovi importi dei contributi per il Consorzio Ecopneus dal 1/1/2018 per la Gestione Pneumatici Fuori Uso (PFU)

pubblicato 04/01/2018 alle 09:25

articolo di Massimo Perotti

Sono stati pubblicati i nuovi importi dei contributi ambientali da applicare dal 1/1/2018 per la gestione dei pneumatici fuori uso (PFU) nel mercato del ricambio del Consorzio Ecopneus.

 

I nuovi importi, sensibilmente aumentati rispetto a quelli applicati dal 1/1/2016 al 31/12/2017, sono stati pubblicati nel sito internet del Consorzio e sono consultabili nella tabella riportata in allegato.

 

In merito al contributo ambientale PFU ricordiamo che:

  • l'importo è fissato in Euro/pneumatico (IVA esclusa) a seconda delle diverse tipologie e del peso dei pneumatici;
  • l'importo del contributo deve essere indicato sul documento fiscale (fattura/scontrino fiscale/ricevuta fiscale) di vendita dei pneumatici in riga separata, con la seguente dicitura "contributo ambientale ai sensi dell'art. 228 del D. Lgs. 3 aprile 2006, n. 152", in tutti i passaggi di commercializzazione dei pneumatici nel mercato del ricambio fino al consumatore finale (produttore/importatore pneumatico -> distributori -> gommista/autoriparatore -> utente finale).

Fonte: CNA Interpreta, Mara Zavatti; sito Ecopneus ( http://www.ecopneus.it/) Sezione Recupero rifiuti, Contributi ambientali per il recupero dei PFU 2018

Torna indietro

Lascia il tuo commento