Regione Emilia Romagna: requisiti per la classificazione del sale come sottoprodotto

pubblicato 13/03/2017 alle 10:47

articolo di Massimo Perotti

Con la determinazione n.2349/2017, il Coordinamento permanente sottoprodotti istituito presso la Regione Emilia Romagna ha individuato le caratteristiche che permettono di classificare come sottoprodotto, e non più come rifiuto, il sale solido derivante dalla salatura delle carni.

 

Questa classificazione ne permette l'utilizzo sulle strade con funzione antighiaccio.

 

Nella determinazione sono riportate:

  1. le concentrazioni limite di diverse sostanze inquinanti che possono essere presenti nel sale;
  2. le modalità gestionali di tale sottoprodotto. In particolare segnaliamo che non può essere depositato per oltre 2 anni.

Per ogni informazione: Tecna Srl, tel. 0521 030551 - info@tecnaparma.it

Torna indietro

Lascia il tuo commento