Collocamento Obbligatorio L.68/1999

pubblicato 17/03/2017 alle 10:45

articolo di Fiorenza Maschi

E' stato previsto lo slittamento al 1° gennaio 2018 dell'abrogazione del "regime di gradualità" (art. 3, c. 2, L. n. 68/1999). Tale previsione, non presente nel testo originario del Decreto Milleproroghe, è stata inserita tramite emendamento durante il processo di conversione in legge .

 

In base a tale proroga dei termini, fino al 31 dicembre 2017, per i datori di lavoro:

 

• che occupano da 15 a 35 dipendenti (datori di lavoro in fascia d'obbligo C);

• che siano un partito politico, organizzazione sindacale o organizzazioni che, senza scopo di lucro, operano nel campo della solidarietà sociale, dell'assistenza e della riabilitazione;

 

l'obbligo di assunzione continuerà a scattare soltanto in presenza di una nuova assunzione, valida ai fini della base di computo.

 

In altre parole, per i datori di lavoro sopra elencati, continuerà, per l'intero 2017, ad applicarsi il "regime di gradualità", vale a dire che l'obbligo di assunzione ai fini del collocamento mirato si concretizzerà esclusivamente in caso di (almeno) una nuova assunzione.

 

Per quanto concerne il termine "differito" per l'adempimento dell'obbligo occupazionale, concesso in caso della prima assunzione (12 mesi + 60 giorni dall'assunzione; art. 2, c. 2, D.P.R. n. 333/2000), in quanto considerato strettamente legato alla vigenza della norma in commento, si ritiene continui a trovare applicazione fino all'abrogazione del regime di gradualità (art. 3, c. 3, L. n. 68/1999).

 

L'abrogazione dell'art. 3, c. 2, della L. n. 68/1999, in base al testo ora vigente, è disposta a partire dal 1° gennaio 2018.

Ciò significa che il rispetto delle quote di riserva, a partire da tale data (1° gennaio 2018 e non più a partire dal 1° gennaio 2017), sarà obbligatorio e vigente indipendentemente dal fatto che il datore di lavoro effettui nuove assunzioni.

 

Entro il termine massimo di 60 giorni dal 1° gennaio 2018, pertanto, i datori di lavoro sopra elencati dovranno attivarsi al fine di adempiere all'obbligo di assunzione.

 

A titolo esemplificativo, possono configurarsi le seguenti casistiche.

 

Caso

Perfezionamento obbligo di assunzione disabile

Datore di lavoro che assume il 16° dipendente computabile entro 31/12/2016

Entro 12 mesi + 60 giorni

Datore di lavoro che assume il 16° dipendente computabile nel corso del 2017

Entro 60 giorni dal 1° gennaio 2018

Datore di lavoro che assume il 16° dipendente computabile nel corso del 2017 ed effettua un’ulteriore assunzione entro il 31/12/2017

Entro 60 giorni dall’assunzione del secondo lavoratore computabile

Datore di lavoro che occupa almeno 15 dipendenti computabili o assume il 15° dipendente computabile nel corso del 2017

Entro 60 giorni dal 1° gennaio 2018

Torna indietro

Lascia il tuo commento