CNA Parma incontra i rappresentanti istituzionali dell'imprenditoria albanese

pubblicato 05/10/2017 alle 09:10

articolo di Marcello Mazzera

Si è svolto nei giorni scorsi presso la sede della nostra Associazione un importante incontro con una delegazione istituzionale Albanese composta da rappresentanti istituzionali e rappresentanze imprenditoriali. L’incontro si è tenuto grazie alla collaborazione dell’imprenditore Ndreu Shpendi, da tempo operante nel nostro Paese e socio di Cna e all’impegno della rappresentante in Italia dell’Unione delle Camere di Commercio ed Industria dell’Albania, d.ssa Luljeta Cobanaj.

 

La delegazione albanese era composta da:

 

Mr.Nikolin JAKA - Chairman of Chamber of Commerce and Industry in Tirana, Mr. Alban ZUSI  - Chairman of Albanian Food Industry Association (AFI), Mr. Arben SHKODRA - General  Secretary of the Union  of Albanian Producers Association,  Mr. Ilir REMBECI - Director of Regional Development Agency (RDA) – Mr Kino BUXHELI  - Director of Italian  - Albanian SMEEs Development Program,  Mrs Luljeta Cobanaj - Official Representative of Commerce and Industry in Tirana.

 

Dopo i saluti e le presentazioni di rito, i rappresentanti della delegazione Albanese, a partire dal Direttore della Camera di Commercio di Tirana, hanno illustrato le possibilità di intervento e di collaborazione delle imprese dei due Paesi,  i settori dove vi potrebbero essere le maggiori possibilità di collaborazione e di business  (filiera agricola, della frutta, dei sughi ed erbe officinali, degli allevamenti e della lavorazione delle carni così come di quella del latte, la filiera ittica e di tutti i macchinari ed impianti per le lavorazioni alimentari); hanno ricordato le opportunità anche fiscali, le agevolazioni per eventuali partnership cosi come sono stati illustrati i progetti  comunitari in particolare per quanto concerne il trasferimento del know-how e dei processi innovativi.

 

Hanno ricordato che il  mercato albanese  già vede presente grandi gruppi italiani ma anche diverse  PMI parmensi ed emiliane;  un sistema imprenditoriale locale che si sta strutturando anche grazie all’appoggio governativo ed europeo, che vuole dotarsi di quelle infrastrutture che sono necessarie a fare il salto di qualità.

Hanno fatto gli onori di casa il Presidente Provinciale Paolo Giuffredi ed il Direttore Domenico Capitelli. Erano presenti all’incontro la Responsabile di Cna Emilia Romagna per le politiche d’internazionalizzazione Stefania Gamberini ed il responsabile internazionalizzazione ed innovazione di Cna Parma Marcello Mazzera.

 

In rappresentanza del Comune di Parma è intervenuta la consigliera Elisabetta Quaranta che ha sottolineato l’importanza di una crescita sostenibile che se da una parte può tutelare persone e cose oltremare, dall’altra può aprire spazi alle notevolissime capacità tecniche specialistiche delle nostre Pmi.

 

Al temine dell’incontro tutti i presenti hanno sottolineato l’importanza dello scambio di informazioni avvenuto, che come ha sottolineato il presidente Giuffredi in chiusura di incontro, “potrà portare, oltre che informazioni,  anche stimoli  per nuove prospettive di sviluppo economico per gli imprenditori  associati, sia del nostro territorio che dell’intera regione”. Cna Parma e Cna Emilia Romagna si sono impegnate a veicolare a tutte le imprese potenzialmente interessate le opportunità economiche che sono state illustrate e a valutare momenti di matching economici tra imprese dei due Paesi, ambito in cui dare concretezza a quanto ipotizzato nel corso dell’incontro tra le due delegazioni.

Torna indietro

Lascia il tuo commento