Bando ISI INAIL: bonifica amianto

pubblicato 17/03/2017 alle 14:33

articolo di Ufficio Stampa CNA Parma

BANDO ISI INAIL 2016

Finanziamenti del 65% (fino a un massimo di € 130.000) a fondo perduto per progetti di bonifica di materiali contenenti amianto.


Con il Bando ISI INAIL 2016 sono finanziabili le spese necessarie all’intervento di bonifica dei materiali contenenti amianto, di rifacimento della copertura su beni immobili (es: rimozione di intonaci, piastrelle e pavimentazioni in vinile amianto, coperture ecc…) e su mobili (es: rimozione di materiali contenenti amianto da mezzi di trasporto o da impianti ed attrezzature).


Sono ammessi unicamente gli interventi relativi alla rimozione con successivo trasporto e smaltimento in discarica autorizzata (lo smaltimento andrà dimostrato presentando copia dei formulari d’identificazione dei rifiuti o delle schede di movimentazione Sistri).

 

Non sono quindi finanziabili:

 

 La rimozione senza smaltimento;

 L’incapsulamento o confinamento;

 Il solo smaltimento di materiali contenenti amianto già rimossi in precedenza.

 

Gli interventi di rimozione e trasporto dovranno essere affidati a ditte qualificate ed iscritte all’Albo Nazionale Gestori Ambientali.

 

Gli interventi devono essere effettuati nel luogo di lavoro nel quale il richiedente opera.

_____________________________________________________________________________________

 

L’Inail finanzia in conto capitale le spese sostenute per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. I destinatari degli incentivi sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura.

 

Fondi a disposizione e tipologie di progetto

 
L’Inail, tramite il Bando Isi 2016, rende disponibili per la Regione Emilia Romagna 19.170.498,00 euro.

I finanziamenti sono a fondo perduto e vengono assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande. Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto:

  1. Progetti di investimento
  2. Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale
  3. Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto
  4. Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.

Il contributo, pari al 65% dell’investimento, fino a un massimo di 130.000 euro  (50.000 euro per i progetti di cui al punto 4), viene erogato a seguito del superamento della verifica tecnico-amministrativa e la conseguente realizzazione del progetto ed è cumulabile con benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito (es. gestiti dal Fondo di garanzia delle Pmi e da Ismea).

 

Prima fase: inserimento online della domanda e download del codice identificativo


Dal 19 aprile 2017, fino alle ore 18.00 del 5 giugno 2017. Per accedere alla procedura di compilazione della domanda l’impresa deve essere in possesso delle credenziali di accesso ai servizi online (Nome Utente e Password). Per ottenere le credenziali di accesso è necessario effettuare la registrazione sul portale Inail, nella sezione “Accedi ai servizi online”, entro e non oltre le ore 18.00 del 3 giugno 2017.

 

Seconda fase: invio del codice identificativo (click-day)


Le date e gli orari dell’apertura e della chiusura dello sportello informatico per l’invio delle domande, saranno pubblicati sul sito Inail a partire dal 12 giugno 2017.

 

Terza fase: invio della documentazione a completamento della domanda


Le imprese collocate in posizione utile per il finanziamento dovranno far pervenire all’Inail, entro e non oltre il termine di trenta giorni decorrente dal giorno successivo a quello di perfezionamento della formale comunicazione degli elenchi cronologici, la copia della domanda telematica generata dal sistema e tutti gli altri documenti, indicati nell’Avviso pubblico, per la specifica tipologia di progetto.

 

Per maggiori informazioni:

 

Tecna Srl

T. 0521/030551 | E-mail: info@tecnaparma.it

Torna indietro

Lascia il tuo commento